venerdì 18 giugno 2021

L' Anello della Valle

 




21 Giugno 2021 Questo è un percorso circolare che si svolge a prevalentemente alla quota degli abitati della conca di San Pietro, ossia tra i 320 metri dell’Astico alla passerella di Forni e i 720 del contrafforte del Pàile, quindi con un dislivello altimetrico netto di 400 metri. Si snoda per circa 10 Km attraversando le contra’ poste su entrambi i versanti di questo slargo della valle dell’Astico, offrendo inediti scorci panoramici. Il tragitto è assai vario, alternando tratti su sentiero e su strade carrozzabili, parti pianeggianti e ripide salite, soleggiate costiere e ombrosi boschi di pino silvestre e faggio, ma tenendosi quasi sempre al riparo dalla circolazione stradale. È un percorso alla portata del comune escursionista allenato, considerando che è intervallato comunque da tratti di salite e discese piuttosto ripide. L’attraversamento di centri abitati consente di rifornirsi d’acqua alle fontane pubbliche e anche la possibilità di accorciare il giro a piacere immettendosi nella viabilità ordinaria. Se il tempo lo consente, è consigliabile intrattenersi per visitare le contra’, i bàiti e le vanéde che si incontrano lungo il tragitto, che sono il museo a cielo aperto della nostra perduta civiltà rurale e della sua fagocitazione da parte del progresso. In filigrana s’intravede la sommessa e sofferta rappresentazione della piaga dell’emigrazione che ha stravolto l’economia e l’anima dell’Alta Valle dell’Astico.

Val d'Astico: La Strada dei tedeschi

 

     



Questo è un percorso ad anello che si sviluppa nella parte orientale del territorio di San Pietro, passando per le sue contrade situate a ridosso dell’impluvio della Val di Rigoloso. La valle è identificata da molteplici nomi, in ragione dei suoi vari tratti: Vallone di Scalòn, Val di Rio Seco, di Pisavaca e di Rigoloso, giusto per citarli in ordine. L’anello si svolge su un percorso circolare, prevalentemente su sentiero, che alterna tratti abitati e strade vicinali a coste vallive un po’ selvagge su tracce appena accennate e non segnalate; appartiene perciò di diritto alla categoria degli “strodi sconti”. Ampi panorami si aprono sulla valle e le circostanti montagne lungo il percorso, offrendo scorci visuali sorprendenti e inconsueti. sull’Altopiano. Gianni Spagnolo SK TECNICA Tempo in Movimento 2 h 56 Tempo Trascorso 4 h 56 Distanza 10,8 km Velocità Media 3,7 km/h Dislivello 640 m Altezza Massima 1040 m Altezza Minima 450 m Difficolta Media Fontane di acqua lungo il percorso Bar all’arrivo Attrezzatura: Pedule da trekking leggere La descrizione del sentiero è indicativa, lo scopo è di invogliare l'escursionista a percorrerlo. Consigliamo, per evitare di imbattersi in errori, di farsi accompagnare da persone del posto o da apposita guida.

mercoledì 12 maggio 2021

Val d'Astico: Contrà Pria/ Il Cengio/ Val Sillà/ I Torrioni di Pedescala




22 Aprile 2021

Un bel sentiero ad anello con partenza e ritorno da Contrà Pria. Salendo sul Cengio fino ad 800 m circa e attraversandolo in sali/scendi fino all'incrocio con la Val Sillà. Abbiamo completato discendendo la Valle fino ad arrivare alle Torri di Pedescala e poi velocemente al parcheggio di Contrà Pria da dove eravamo partiti.

giovedì 29 aprile 2021

Anello del SalBanélo - Variante Corta -

 



Questo è un facile percorso ad anello che lambisce il circuito delle ferrate “Anelli delle Anguane” e perciò è dedicato al Salbanélo , figura mitologica locale che, assieme alle anguane , ha sempre animato i filò e le storie di queste montagne.


Si svolge totalmente nel territorio di San Pietro Valdastico e si presta ottimamente come semplice percorso alternativo per gli accompagnatori di coloro che si cimentano sulle ferrate e preferiscono percorsi tranquilli e alla portata di tutti, per poi ricongiungersi con loro alla base.

Anello del SalbAnélo - Variante Lunga -


17 Aprile 2021
Questo è un percorso ad anello che abbraccia tutto il circuito delle ferrate “Anelli delle Anguane” e perciò è dedicato al Salbanélo , figura mitologica locale che, assieme alle Anguane , ha sempre animato i filò e le storie di queste montagne.
Si svolge totalmente nel territorio di San Pietro Valdastico e si presta ottimamente come percorso alternativo per gli accompagnatori di coloro che si cimentano sulle ferrate e preferiscono percorsi meno tecnici e più semplici per poi ricongiungersi con loro alla base.

I Volti in movimento di un tempo passato.


Mi scuso ma al minuto 2.08 del video l'immagine è di Nino Lorenzi e non Lino Lorenzi e al punto 4.24 del video l'immagine non è la Candida Lorenzi ma Slaviero Elisa (Isanna), come invece ho erroneamente scritto, mi scuso di nuovo con la famiglia.

MyHeritage ha licenziato la straordinaria tecnologia per l'animazione delle foto da D-ID, un'azienda specializzata nella ricostruzione di video. MyHeritage ha integrato questa tecnologia per animare i volti nelle foto storiche e creare sequenze video realistiche di alta qualità. Ciascun modello è un video che consiste in una sequenza di movimenti e gesti. Deep Nostalgia™ può applicare i modelli con grande accuratezza a un volto nella foto, creando un breve video. Il modello guida i movimenti nell'animazione in modo che si possano vedere i nostri antenati sorridere, battere gli occhi e girare la testa.

Alta Val d'Astico "L' Anello del Contrabbandiere"



Percorso ad anello che si svolge nei comuni di Valdastico e Pedemonte, offre alcuni impagabili scorci sulla Valle dell’Astico da punti diversi.
Ringrazio Flores Munari per i clip video con il drone e Gianni Spagnolo per la parte scritta.
Si consiglia di percorrere questo sentiero accompagnati da persone del luogo che li conoscono o da apposite Guide.

sabato 30 gennaio 2021

venerdì 15 gennaio 2021

Riflessioni di un driver nei primi giorni del 2021

 



Un grazie alle Suore di Castano Primo per lo spunto e per la loro simpatia.
Un grande ad un mito, la Sora Lella.
Un grazie all'Amico Vasco.

Il tramonto del 2020, e l'alba 2021 da la finestra de casa mia.

 



Buon 2021 a Tutti

lunedì 28 dicembre 2020

GINO DRIVER /// Filmato Buon Anno 2021

 


Un piccolo filmato di Buon Auspicio per il 2021

sabato 5 dicembre 2020

PEDEMONTE / LUSERNA

 



Andata: Sentiero dell'Origine anche chiamato Sentiero della Frau Pertega
Segnavia CAI 601 --------------------------------------------------------------------------------------------------
Segnavia CAI 298/ 599
Ritorno: Sentiero Masetti/ Val di Rio Freddo
La Frau Pertega
Alla grotta della Frau Pèrtega si reca quasi sempre un’unica donna: di comàre, la levatrice incaricata dai genitori di portare loro un bambino. Quando i genitori si rivolgono alla levatrice sono già a conoscenza del fatto che il bambino andrà pagato, a caro prezzo se sarà un maschietto ed ancora di più se sarà bello; una distinzione questa che oggigiorno appare semplicemente insensata ma che voleva unicamente indicare come crescere un bambino comporti un notevole impegno, anche economico.
Ancora oggi a Luserna, quando si odono tuoni provenire da est del paese, luogo in cui si trova la grotta della Frau Pèrtega, gli anziani interpretano questo fenomeno naturale quale annuncio di una futura nascita: Frau Pèrtega, infatti, risciacquando la botte che aveva ospitato un nascituro, la urta involontariamente contro le rocce, provocando questo suono.
*Centro Documentazione Luserna – www.lusern.it

domenica 29 novembre 2020

San Pietro Valdastico/ Malga Krojer/ Casotto

 




20 Novembre 2020
San Pietro Valdastico/ Malga Krojer/ Casotto
Andata: Per la "Singèla" (Segnavia CAI 621)
Ritorno: Sentiero Malga Cròier - Casotto (Segnavia CAI 611)